Visualizza articoli per tag: armi

Sabato, 13 Novembre 2021 00:44

Capitalocene, riarmo e cesarismo regressivo

I diktat dell’Unione europea stanno imponendo una completa liberalizzazione di ogni forma di servizio pubblico, la cui gestione deve essere in modo sempre più imperativo demandata ai privati, nonostante la ormai trentennale privatizzazione imperante abbia costantemente prodotto un drastico peggioramento e dequalificazione dei servizi, a fronte di un altrettanto costante aumento dei loro costi, che cadono sempre più sulle spalle delle classi subalterne.

L’innovazione non è terrorismo! Siamo solidali con le coraggiose donne del Rojava!

Quante armi nelle case degli svizzeri! Adesso che Parlamento e Governo vorrebbero inasprire la normativa, le associazioni dei tiratori raccolgono firme per un referendum.

Sabato, 30 Giugno 2018 12:46

Il capitalismo delle armi

Come la classe dirigente italiana investe nella guerra e negli armamenti.
Il 24 marzo oltre 1 milione tra studenti e insegnanti in oltre 800 città degli Stati Uniti hanno dato vita ad una marcia contro la diffusione delle armi, denominata “March for Our Lives”.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: