Visualizza articoli per tag: Democrazia

Primo incontro sulle ragione profonde dei fenomeni razziali mercoledì 20 novembre ore 18 presso il Granma, Via dei Lucani 11, Roma
Ignoranza, pacificazione e paura sono i tre motivi alla base della risoluzione europea sulla memoria che equipara nazismo e comunismo
Domenica, 13 Ottobre 2019 06:46

Gramsci e il sovversivismo della classe dirigente

Ai crescenti sommovimenti fra i subalterni, la classe dominante si vede costretta, per mantenere i propri sempre più impopolari privilegi, a far valere più i rapporti di forza che la decrescente capacità di egemonia.
Sabato, 05 Ottobre 2019 20:27

I falsi presupposti del Parlamento europeo

L’Europa è veramente antitotalitaria, pacifica e democratica tale da condannare i supposti totalitarismi?
Domenica, 22 Settembre 2019 19:33

Democrazia reale: il caso Hong Kong

Visto il successo delle disamine critiche sul socialismo reale è necessario indagare con lo stesso acume critico la democrazia o la liberal-democrazia reale.
La classe dominante riduce progressivamente le importanti conquiste democratiche ottenute con le lotte dei subalterni a spese spurie del processo di accumulazione capitalistica
Sabato, 30 Marzo 2019 18:48

A Prato cacciati i fascisti

Il Prefetto di Prato aveva autorizzato una manifestazione fascista, ma la risposta degli antifascisti è stata puntuale. Il fascismo è uno strumento del capitale per salvaguardare il proprio dominio.
Sabato, 02 Febbraio 2019 20:11

Le dittature e il fardello dell’uomo bianco

La propaganda contro il Venezuela bolivariano criminalizza i nemici da conquistare.
I dati degli istituti statistici brasiliani spesso nascondono la verità, il Brasile ancora oggi è un paese a predominanza agricola.
Domenica, 09 Dicembre 2018 00:22

Dalle origini del neoliberismo alle elezioni europee

Dietro l’ideologia neoliberale si cela il progetto di imbrigliare gli Stati democratici in istituzioni transnazionali volte a impedire ogni messa in discussione della proprietà privata.

Pagina 2 di 5
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: