Visualizza articoli per tag: consigli

Sabato, 18 Luglio 2020 22:53

Lo statuto dei lavoratori

Cinquant’anni fa, di contro al nuovo biennio rosso, la classe dominante reagiva al solito con il bastone e con la carota, ovvero nel primo caso con la strategia della tensione, nel secondo caso con delle riforme volte a spaccare il movimento dei subalterni

Domenica, 17 Maggio 2020 03:55

Autoconvocati e sindacati

Dinanzi alla crisi strutturale del modo di produzione capitalistico è indispensabile riorganizzare forme di contro potere rilanciando le strutture consiliari a partire dai luoghi di lavoro
Domenica, 17 Maggio 2020 03:42

I comunisti e il lavoro che cambia

Per costruire un partito comunista unitario, radicato e utile bisogna prendere in considerazione la nuova composizione della classe lavoratrice.
Domenica, 02 Giugno 2019 18:30

La rivoluzione in occidente

Domenica 30 giugno 2019 al Granma, La Città Futura organizza una prima giornata di approfondimento sul pensiero e le opere di Antonio Gramsci

Sabato, 17 Febbraio 2018 19:46

Il mondo del lavoro tra UE e Jobs Act

Giovedì 22 febbraio La Città Futura organizza una serata di approfondimenti e dibattiti in sostegno di Potere al Popolo!
Sabato, 24 Novembre 2018 20:19

Dal sindacato ai comitati rionali dei lavoratori

Come superare i limiti strutturali del sindacato mediante l’organizzazione di consigli e comitati rionali di lavoratori.
Se Pap vuole essere protagonista delle esigenze di cambiamento sociale non può selezionare solo alcune lotte ignorando tutto ciò che si muove fuori da un certo perimetro piuttosto limitato.
Sabato, 04 Agosto 2018 23:12

Come si sviluppa una coscienza rivoluzionaria

La centralità dei consigli e di un partito organizzato per cellule nei luoghi di lavoro come vettori per la formazione della coscienza di classe.
I limiti strutturali del sindacato rendono indispensabile, per chi non ha rinunciato al processo rivoluzionario, lo sviluppo di strutture consiliari.
Occorre vivificare la disciplina e l’organizzazione con lo spirito rivoluzionario, dei Consigli, se non si vuole che Partito e Sindacato restino strumenti dell’egemonia borghese sulla società civile.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: