Visualizza articoli per tag: contratto

Venerdì, 01 Luglio 2022 23:42

Tutti per cuneo, cuneo per tutti!

Il taglio del Cuneo fiscale è di destra perché, in assenza di un fisco più equo, riduce gli spazi della socialità a vantaggio di quelli del mercato e peggiora i conti pubblici. Al di là del riparto teorico dei benefici immediati, ci guadagnerà solo il capitale.

Da un recente rapporto Ugl Censis traiamo spunto per non cadere nella trappola padronale

Perché nessuno parla di cancellare il codice Ipca? Per gli stessi motivi per i quali il sistema contributivo continua a essere il faro guida della previdenza con un calcolo che fa perdere ai pensionati potere di acquisto. E così i futuri assegni previdenziali saranno di poco superiori alla metà dell’ultimo stipendio, una autentica miseria senza contare che usciremo dal mondo lavorativo alle soglie dei 70 anni di età.

Venerdì, 11 Marzo 2022 17:21

Pensionati e salariati becchi e bastonati

A salari da fame corrisponderanno pensioni....

Rimosso “in zona Cesarini” il tetto stipendiale dei dirigenti della pubblica amministrazione. Il Governo dei Migliori regala soldi ai redditi elevati.

Sabato, 16 Dicembre 2017 20:48

Quale contratto per la scuola?

La proposta contrattuale dei sindacati propone gli straordinari come mezzo per recuperare il potere d’acquisto perso, accettando la compressione salariale.
Sabato, 02 Dicembre 2017 19:11

Per un vero contratto della scuola

Rilanciamo l’inziativa dei lavoratori, senza delegare a nessuno, prima che i sindacati firmino un accordo al ribasso.
Sabato, 30 Settembre 2017 18:20

Appello per un vero contratto della scuola

I lavoratori della scuola chiedono aumenti uguali per tutti e nessun avvallo della legge 107.
Una grande mobilitazione auto-convocata ed auto-organizzata dei lavoratori della TIM per contrastare la disdetta del contratto aziendale e restituire ai lavoratori la coscienza delle proprie possibilità
Sabato, 15 Ottobre 2016 10:09

Una voragine da trasformare in trincea!

Telecom Italia disdetta il Contratto Integrativo e prepara la strada alla disarticolazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: