Visualizza articoli per tag: unità dei comunisti

Contributo al processo di unità dei comunisti.

Per far pagare la crisi ai padroni è indispensabile rilanciare dalle lotte sui posti di lavoro la costituente comunista e rianimare le strutture consiliari.
Come spingere le istituzioni a muoversi nella giusta direzione? Dandosi un obiettivo concreto e coinvolgendo le masse popolari. A Varedo ci stanno riuscendo. Ne parliamo con Claudio Molteni.
Domenica, 17 Maggio 2020 03:42

I comunisti e il lavoro che cambia

Per costruire un partito comunista unitario, radicato e utile bisogna prendere in considerazione la nuova composizione della classe lavoratrice.
Sabato, 11 Aprile 2020 22:14

Liberare i popoli

Nell’ultimo libro di Fosco Giannini il racconto della mai interrotta spinta alla guerra dell’imperialismo e la necessità di una risposta internazionalista e rivoluzionaria.
Sabato, 04 Aprile 2020 22:53

Crisi del capitale e trasformazione sociale

Il capitale naturalizza le proprie, inevitabili, crisi per farle pagare ai proletari. Ma questa crisi può far emergere la coscienza collettiva del bisogno di superare il capitalismo. A questo scopo è necessaria l’unità dei comunisti
Sabato, 01 Febbraio 2020 22:17

Divisi siamo nulla

Come appare evidente dalla ultime elezioni le forze comuniste in italia sono totalmente staccate dalle masse. Servono nuove idee e serve operare insieme, senza inutili settarismi o inutili forzature burocratiche, ma partendo dalla prassi, fianco a fianco nella lotta per l’egemonia iniziando da un programma minimo condiviso.
Domenica, 23 Giugno 2019 04:35

Che fare?

Una realistica disamina critica della fase attuale, alla luce del pessimismo della ragione, non può che essere propedeutica a rifondare su basi razionali l’ottimismo della volontà.
Il Pci raccoglie le firme per presentarsi alle elezioni del Parlamento europeo.
Sabato, 22 Luglio 2017 12:11

Unità e valori

In ogni condominio c’è un comunista diverso...ma la lotta non è una sola?
Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: