Cile, la lotta continua

Nel popolo sta maturando sempre di più la coscienza della necessità di un cambio radicale del sistema socio-economico


Le riforme promesse dal governo non incantano i manifestanti che continuano a scendere in piazza. Le dimissioni del presidente Sebastián Piñera non bastano più ed il popolo oramai chiede il varo di una Assemblea Costituente che permetta al paese di superare definitivamente l’eredità della dittatura di Pinochet

10/11/2019 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: