Visualizza articoli per tag: Costituzione

Timida presa di posizione della CGIL, critica sui contenuti ma evasiva sul voto

Sabato 16 luglio presso lo spazio sociale “Spin time” di Roma si è svolta l’assemblea dei Comitati territoriali per il NO alla deforma costituzionale.

Sabato, 28 Maggio 2016 07:07

#IovotoNo alla “deforma” costituzionale

Una legge che non supera il bicameralismo e crea conflitti fra Stato e Regioni e fra Camera e Senato.

Venerdì, 08 Aprile 2016 10:38

Referendum: una risposta al liberismo

Perché vogliono demolire i diritti sociali e democratici?

Venerdì, 26 Febbraio 2016 16:28

Perché modificare la Costituzione?

Di fronte ai nuovi tentativi di modificare parti importanti della Costituzione del 1948, proviamo a porci alcune domande fondamentali.

Giovedì, 04 Febbraio 2016 13:10

Una stagione politica decisiva

La futura battaglia referendaria deve essere lo spunto per tornare a parlare dei diritti sociali

Pillole di economia da Vladimiro Giacchè nel suo saggio sui trattati europei.

Mercoledì, 06 Gennaio 2016 18:51

Unioni civili. L’Italia fanalino di coda dell’Ue

La legge italiana non riconosce ancora le unioni civili, contravvenendo ai diktat della Corte europea dei diritti umani.

Il 4 ottobre scorso ci ha lasciati il compagno Salvatore D’Albergo dopo una lunga malattia. Fino all’ultimo momento è rimasto lucido nello svelare gli inganni dell’ideologia dominante e nel contribuire a difendere il punto di vista del lavoro, il punto di vista della democrazia e del
comunismo. Più che mille parole di ricordo vale per noi pubblicare il suo ultimo appello pubblico “Per la difesa integrale e l’autentico significato dell’art. 18”. Ci resta come un testamento, ma anche come una consegna: continuare a diffonderlo e farlo “vivere” anche dopo la sua morte.

Pagina 5 di 5
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: