Visualizza articoli per tag: unione sovietica

Sebbene la tesi genocidaria è smentita essa serve a sviare l’attenzione degli ucraini dall’odierno reale kholodomor, vale a dire la morte da freddo per le liberalizzazioni varate dal governo filo-americano.
Quali sono gli argomenti degli storici ortodossi, antisovietici e anticomunisti, in favore della tesi dell’Holodomor quale genocidio compiuto da Stalin?
Le mire espansionistiche degli imperialisti ed il ruolo dei nazionalisti ucraini.
L’analisi condotta smentisce la tesi genocidaria ma non basta a provare oltre ogni ragionevole dubbio che le politiche del governo sovietico non abbiano contribuito ad aggravare la carestia.
Domenica, 20 Agosto 2017 19:05

L’anniversario della rivoluzione (prima parte)

Proponiamo in streaming il documentario del regista sovietico Dziga Vertov sulla rivoluzione del febbraio 1917, quella che sfociò nell’abdicazione dello zar e nel passaggio dei poteri al governo borghese.
Domenica, 20 Agosto 2017 18:59

Cinecalendario di Stato

Proponiamo in streaming due numeri del cinecalendario di Stato, la cronaca quotidiana e settimanale dei principali eventi a cura del regista sovietico Dziga Vertov.
Domenica, 20 Agosto 2017 18:45

L’uomo con la macchina da presa

Proponiamo in streaming la principale opera del regista sovietico Dziga Vertov girata con la tecnica del cine-occhio.
Proponiamo in streaming il documentario di Dziga Vertov che descrive il resoconto delle attività dello ‘Stella Rossa’, piroscafo di punta nelle attività di propaganda negli anni successivi alla Rivoluzione.
Sabato, 12 Agosto 2017 12:37

Evviva l’aria!

Proponiamo in streaming il documentario sui primordi dell’aviazione in Unione Sovietica a cura del regista Dziga Vertov.
Sabato, 12 Agosto 2017 12:28

L’occhio di vetro

Presentiamo in streaming i documentario di Brik e Zhemciuzhnyj che ci fa conoscere il mondo e l’Unione Sovietica con la tecnica del cine-occhio.
Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: