Visualizza articoli per tag: debito pubblico

Intervista a Giulio Palermo, ricercatore presso dipartimento di economia e management all’Università degli Studi di Brescia
I meccanismi monetari e di bilancio per far fronte alla crisi impongono di riscrivere radicalmente le regole europee. Occorre ripristinare il ruolo dello stato nella gestione dei servizi essenziali e nella pianificazione economica.
Sabato, 30 Novembre 2019 22:13

Fondo salva stati. Cosa non vogliono dirci

Con le modifiche al Meccanismo europeo di stabilità si accentuano i vincoli finanziari nell’eurozona e la finanza espropria gli Stati dei loro poteri, a danno dei lavoratori. Una lotta di classe asimmetrica
Domenica, 23 Giugno 2019 04:52

La trovata dei minibot

Dietro l’invenzione dei minibot ci sono le contraddizioni di un governo che vuole apparire in guerra con le istituzioni europee ma si accinge a realizzarne le politiche
Domenica, 26 Maggio 2019 04:07

Il Cile è in crescita?

L’apparente paradosso di un’economia che, nonostante una crescita economica sostenuta, è afflitto da tremendi problemi sociali ed acute disuguaglianze
Sabato, 20 Aprile 2019 17:37

Una manovra attendista

Il governo vara il Def che, in una situazione economica disastrosa, annuncia nuove ingiustizie e adesione moderata ai dettami europei. Ma le scelte vere sono rinviate al dopo elezioni.
Sabato, 23 Giugno 2018 21:19

Come uscire dall’Euro in 5 mosse

Perché occorre uscire dall’Unione Europea e come farlo salvaguardando gli interessi dei lavoratori.
Sabato, 19 Maggio 2018 22:52

L’ombrello dell’Europa

Nel libro di Cesaratto si denuncia la politica di dumping sociale e di mercantilismo della Germania, ma manca la critica del capitalismo.
La proposta di emettere una moneta parallela all'euro per bypassare le rigide regole dell'euro è destinata a scontrarsi con le autorità europee. Non servono trucchi contabili, ma un'alternativa a questa Europa.
L’Assemblea nazionale ha discusso degli orientamenti del budget del governo, che preparano “l’arricchimento dei più ricchi e l’impoverimento dei più poveri” secondo i deputati comunisti e della France insoumise (Mélenchon).
Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: