Visualizza articoli per tag: Resistenza

Sabato, 25 Febbraio 2017 13:44

Milano, la lotta degli operai INNSE

Dismissione di gran parte delle macchine e diminuzione di organico: la strenua resistenza degli operai della storica fabbrica, che ha già vinto una volta, non si ferma. E mette in imbarazzo la FIOM.
Sabato, 12 Novembre 2016 10:05

Le leggi e le donne. Un ricordo per Tina Anselmi.

All’alba del riconoscimento delle donne come cittadine a pieno titolo, il contributo delle donne costituenti.
Sabato, 24 Settembre 2016 10:10

La Repubblica nasce dalla Resistenza – II parte

Il ruolo dei comunisti nella Resistenza e la nascita della Repubblica democratica
Sabato, 24 Settembre 2016 10:03

In memoria di Georges Seguy

Una vita da combattente per il progresso sociale
Sabato, 17 Settembre 2016 10:04

La Repubblica nasce dalla Resistenza – I parte

Il ruolo dei comunisti nella Resistenza e la nascita della Repubblica democratica
Sabato, 30 Aprile 2016 06:00

Rosso nella notte bianca

Recensione del nuovo romanzo di Stefano Valenti, storie di montagna, contadini e Resistenza

La Resistenza dei giovani palestinesi di Aida Camp, un esempio di lotta contro l’occupazione e di speranza nella libertà e nel ritorno nella propria terra.

Saper raccontare ai giovanissimi ciò che è stata la Resistenza e le gesta valorose dei nostri partigiani ma, soprattutto, trasmetterne e riattualizzarne i valori necessita non solo di uno storico, non solo di un narratore. 

Commemorare il 25 Aprile significa tornare al semplicemente al passato o mantenere vivo nel presente il concetto di Resistenza? Per cercare la risposta a questa questione ci avvarremo della lezione di Hegel, il quale ha condotto in modo radicale la critica alla teoria oscurantista del ritorno al passato. Nella nota analisi critica della coscienza infelice, nella Fenomenologia dello spirito, Hegel mostra che i cristiani che volevano tornare al passato, tornando al Cristo storico

Venerdì, 03 Aprile 2015 14:00

Forte Bravetta: la verità nascosta

Esistono luoghi, spazi e storie del nostro Paese, che non raccontano le reali e tragiche vicende che portarono alla nascita della Repubblica dopo la lotta di Liberazione. L’esempio dell’Armadio della vergogna è emblematico della cattiva coscienza di una nazione che non ha mai fatto i conti col proprio passato, preferendo occultarlo più che affrontarlo ...

Pagina 2 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: