Visualizza articoli per tag: Nietzsche

Martedì, 06 Ottobre 2020 09:59

Nietzsche

Il periodo giovanile: wagneriano-schopenhaueriano (1872-1876)

Sabato, 01 Agosto 2020 20:25

Losurdo Vs l’impolitico

A due anni dalla morte del più grande storico delle idee marxista pubblichiamo una analitica recensione a una sua grande opera poco conosciuta: L’ipocondria dell’impolitico.
Domenica, 08 Dicembre 2019 21:19

Nietzsche: il più grande pensatore reazionario

Concludiamo questa analitica disamina della preziosa monografia dedicata da Domenico Losurdo al più grande fra i pensatori reazionari: Nietzsche e la critica della modernità – Per una biografia politica
Dalla lotta per la restaurazione della schiavitù alla lotta contro la morale del gregge, in nome della morale dei padroni
Domenica, 24 Novembre 2019 02:15

Per una biografia politica di Nietzsche

Proseguiamo nell’analitica recensione della preziosa prima monografia dedicata da Domenico Losurdo all’opera del più significativo pensatore reazionario moderno
Domenica, 17 Novembre 2019 20:56

Nietzsche e la critica della modernità

Una analitica recensione a un’opera capitale di Domenico Losurdo sul filosofo reazionario tedesco
Sabato, 05 Ottobre 2019 19:53

La distruzione della ragione VI incontro

Nella VI lezione del corso di filosofia, dedicato alla critica in una prospettiva marxista delle filosofie reazionarie moderne, si affronterà “Nietzsche: dalla morale dei signori e degli schiavi alla volontà di potenza”. La lezione sarà tenuta dal prof. Renato Caputo e torna a svolgersi, come tutte le seguenti, di mercoledì a via Goito.
Domenica, 22 Settembre 2019 18:55

La distruzione della ragione IV incontro

Tenuta dal prof. Renato Caputo per l’Università popolare Antonio Gramsci, la IV lezione del corso di filosofia La distruzione della ragione – Per la critica delle filosofie moderne e contemporanee conservatrici e reazionarie, di mercoledì 18 ore 18 a via Goito 35b, sarà dedicata all’analisi del darwinismo sociale e di Nietzsche
Tra localismi e ricerca identitaria, si fa storia e si acquisisce consapevolezza per non perdersi nella liquidità di una globalizzazione ossessiva.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: