Articoli filtrati per data: Lunedì, 21 Settembre 2020

Diritti o profitti? Il governo Conte fin qui è stato dalla parte dei profitti, ma per uscire dalla crisi e aprire una prospettiva socialista occorre un ruolo attivo degli investimenti pubblici e la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario.
In Marx resta ben viva la lezione hegeliana, per cui lo stesso socialismo è pensato non come una negazione assoluta del capitalismo, ma come una sua negazione determinata, ossia come un superamento dialettico della società borghese
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Il capitalismo cerca di recuperare i margini di profitto sottraendo salario sociale anche il meccanismo del debito pubblico. Lo Stato è ostaggio del suo maggiore azionista, i creditori. Occorre un audit del debito e il rilancio della pianificazione del sistema economico.
Pubblicato in Dibattito |#D43C30
Dalla Resistenza all’occupazione dei nazi-fascisti, fino alla grande avanzata dell’Armata Rossa che, dopo aver liberato Berlino, costringe la Germania alla resa senza condizioni.
I nomi dei partiti al governo cambiano, ma non le loro politiche: in primo luogo quelle economiche applicate alla didattica dimostrano che si tratta, nel concreto, di diverse fazioni del partito unico della restaurazione liberista.
Pubblicato in Editoriali |#D43C30
In Toscana, come in mille altri posti, Acque Spa e le amministrazioni comunali dell'ex Ato 2 non applicano gli esiti dei referendum del 2011 e invece di procedere con la ripubblicizzazione della gestione applicano continui aumenti tariffari.
Concludiamo la recensione della serie Snowpiercer e recensiamo, per sommi capi, alcuni film usciti recentemente e disponibili sul web
Pubblicato in Recensioni |#09b500
Tenuta dal prof. Renato Caputo per l’Università popolare Antonio Gramsci, la IV lezione del corso “Controstoria della filosofia in una prospettiva marxista”, mercoledì 23 settembre alle 18 in videoconferenza, sarà dedicata alla “scuola eleatica”: Parmenide, Zenone e Melisso
Pubblicato in Iniziative |#00348C
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: