Visualizza articoli per tag: accordo

L’accordo con l’Albania nel quadro delle politiche razziste tipiche dell’imperialismo ci è apparso da subito come una boutade elettorale in vista delle europee ma al contempo il consenso che ha ricevuto in seno ad alcune socialdemocrazie come quella tedesca ci fa riflettere su come si stia aprendo una nuova  tragica pagina nella gestione della forza lavoro immigrata.

Le proposte al Governo contenute nel nuovo documento CGIL: uno sguardo critico.

Sabato, 22 Aprile 2017 17:14

L’armonia prestabilita del 3 luglio

Il protocollo di intesa neocorporativa: il triangolo infernale da cui non si “salverà” il lavoro.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: