Visualizza articoli per tag: scuola

Nella scuola continua la mobilitazione contro la regionalizzazione e malgrado le resistenze lo sciopero viene confermato.
Le pretese nazionalistiche sono solo una facciata del vero partito di Matteo Salvini: nella pratica, le volontà autonomistiche e secessioniste, la struttura depredatrice e classista, sono rimaste.
Dichiarazione finale della Conferenza Nazionale del 19 maggio tenutasi a Torino.
Sabato, 19 Maggio 2018 22:05

È in pericolo la laicità dello Stato

La religione cattolica tornerà ad essere materia d'esame?
Sabato, 28 Aprile 2018 17:46

La mala educacion

Un’analisi sui comportamenti aggressivi degli alunni nelle scuole.
Sabato, 13 Gennaio 2018 20:43

Diplomati magistrale: una lotta appena avviata

I diplomati magistrale si mobilitano in seguito alla sentenza negativa del Consiglio di Stato e ottengono un primo riconoscimento della propria situazione.
Sabato, 16 Dicembre 2017 20:48

Quale contratto per la scuola?

La proposta contrattuale dei sindacati propone gli straordinari come mezzo per recuperare il potere d’acquisto perso, accettando la compressione salariale.
Sabato, 02 Dicembre 2017 19:11

Per un vero contratto della scuola

Rilanciamo l’inziativa dei lavoratori, senza delegare a nessuno, prima che i sindacati firmino un accordo al ribasso.
Sabato, 11 Novembre 2017 21:17

Vogliamo un vero contratto della scuola!

Per contrastare la Legge 107 e per aumenti per tutti che recuperino i 300 euro persi dal 2009. Il governo e i sindacati devono ascoltare i lavoratori.
Sabato, 30 Settembre 2017 18:20

Appello per un vero contratto della scuola

I lavoratori della scuola chiedono aumenti uguali per tutti e nessun avvallo della legge 107.
Pagina 2 di 5
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: