Visualizza articoli per tag: CGIL

Sabato, 25 Novembre 2017 20:00

Pensioni. Se 40 anni vi sembran pochi...

Sabato 2 dicembre la Cgil in piazza. Ma senza lo sciopero generale.
Sabato, 14 Ottobre 2017 12:58

Sarebbe questa la vostra ripresa?

A dieci anni dall’inizio della crisi il divario italiano rispetto alle maggiori economie europee si allarga, in termini di Pil e di salari. Crescono le diseguaglianze, ma si portano avanti le stesse ricette economiche antipopolari. Occorre ribaltare il tavolo.
Sabato, 10 Giugno 2017 19:32

Statalismo senza Stato

Intervista a Riccardo Faranda, giuslavorista, tra i fondatori del Forum Diritti lavoro, coordinatore nazionale della rete legale di Usb, avvocato di riferimento di Cgil e di diversi sindacati di base.
Sabato, 03 Giugno 2017 18:20

Il ritorno dei Voucher e del loro abuso

Il governo reintroduce i voucher ed il loro abuso a beneficio della medesima, vastissima, platea di committenti.
Nonostante il partecipato presidio dei lavoratori AMA, viene differito l'incontro con i vertici dell'azienda.
Sabato, 25 Marzo 2017 14:00

Voucher, il rischio di un’uscita da destra

L’abolizione dei voucher è il tentativo di congelare l’ipotesi di lotta alla precarietà mantenendo la stessa oppressione.
Lavoratrici e sindacati di base verso l’8 marzo, per trasformarlo da commemorazione a giornata di lotta. Alla quale, però, il maggiore sindacato italiano non ha ancora aderito
Sabato, 21 Gennaio 2017 13:01

Quel che resta del Referendum

Bocciato il referendum sull’articolo 18 non ci resta che scendere in piazza.
Difendere Susanna Camusso dall’ ingrato paragone con i suoi predecessori, è difficile. Perché il punto vero è che lei, come i suoi predecessori, non sono stati sulle barricate quando invece avrebbero dovuto esserlo.
Sabato, 31 Dicembre 2016 13:41

Almaviva come Pomigliano. Ricatto Marchionne

Almaviva. É in atto un ricatto sui lavoratori in pieno stile Marchionne. Testimonianze delle Rsu e dei Clash city workers sui licenziamenti in corso
Pagina 2 di 4
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: